Kokuto manju
Kokuto-manju casalinghi

Scivolano via le ore e i giorni. E in questa curiosa condizione un po’ in bilico tra il rassicurante, il noioso e l’angosciante cerco stabilità e conforto in piccole cose belle. 
Anche oggi ho lasciato che la preparazione rilassante di un semplicissimo quanto tradizionale dolce giapponese smussasse le paure.

Ecco i 黒糖まんじゅう kokuto-manju. I manjū sono dei wagashi cioè dei dolcini giapponesi tradizionali dalla forma tondeggiante e caratterizzati da un soffice impasto a base di zucchero di canna grezzo, con all’interno un ripieno di marmellata di azuki.

Ricetta dei kokuto-manju

Sono dei dolcini molto buoni, belli da vedere e facilissimi da realizzare.
Sto pensando ad alternative per il ripieno dato che dovrebbe essere un qualcosa di modellabile in palline. Una marmellata di castagne ad esempio potrebbe essere ideale oppure del burro d’arachidi addensato.
Per ora vi riporto la ricetta che ho utilizzato io e vi invito, proprio com’è stato per i dorayaki, a provarla.

黒糖まんじゅう Kokutō-manjū (8 pezzi)

Ingredienti:
40g di zucchero di canna
20ml d’acqua calda
1g di bicarbonato
Mezzo cucchiaino scarso di acqua fredda
60g di farina (+ per il piano di lavoro)
200g Marmellata di azuki (koshian) o altro ripieno asciutto

Ingredienti per i kokuto-manju
Ingredienti per kokuto-manju

Procedimento:

Modellare la marmellata di azuki in 8 palline uguali e metterle da parte.
In un recipiente versare lo zucchero, l’acqua calda. Mescolare bene.

Aggiungere ora il bicarbonato, l’acqua fredda e la farina. Amalgamare tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo. Riporlo in un contenitore con un po’ di farina, in frigorifero, per almeno mezz’ora.

Trascorso questo tempo, tirare fuori l’impasto dal frigo e dividerlo in 8 parti uguali a ognuna delle quali daremo la forma di una pallina.
Schiacciare ogni pallina sul palmo della mano e al centro mettervi una pallina di ripieno. Coprire bene la marmellata di azuki con l’impasto.
Procedere così per tutte le palline restanti.

Cottura al vapore dei kokuto-manju
Cottura al vapore dei kokuto-manju
I kokuto-manju a cottura ultimata.
I kokuto-manju a cottura ultimata.

Preparare una vaporiera e 8 quadretti di carta da forno su cui andranno posizionati i dolcini. Far cuocere al vapore per circa 10/12 minuti. I manjū lieviteranno un po’ assumendo una consistenza leggermente spugnosa.
Lasciare raffreddare i manjū prima di rimuovere la carta.

Servire con del buon sencha, del caffè o da soli.

Kokuto-manju
Kokuto-manju